Carrello

Non ci sono prodotti nel tuo carrello.

0 Prodotti 0.00€

Chi Siamo

Innamorato del presepe..

Marco Lanzara, nato a Stoccarda, vissuto a Capaccio, in provincia di Salerno, la cittadina d’origine dei genitori, e capitato in Toscana nel 2005, è meglio conosciuto come “l’artista del presepe”. Lo potete vedere all'opera alla "Tabaccheria Palmerani" insieme a Paola , la dolce metà,  a Pistoia, ma è cittadino del mondo...sì, del suo mondo, fatto di fantasia e spiritualità, rintracciata nell’atmosfera fiabesca del presepe.

 

“La passione per il presepe è nata nel 1984, appena rientrato con la famiglia in Italia - racconta, sorridendo con gli occhi -. In Germania, per le festività natalizie, facevamo l’albero di Natale. Quando tornai in Campania, invece, fui colpito da un programma su Rai 1, ‘L’Almanacco del giorno dopo’: lì scoprii il presepe. Ricordo ancora il primo che realizzai, a 11 anni, in una scatola di Baci Perugina”.

 

Dalla passione all’attività artistica..

“Qualche Natale fa allestii la vetrina del negozio realizzando un presepe ad hoc. Una ragazza di passaggio ne fu talmente colpita che volle comprarlo ad ogni costo.

Da quel momento è stato un crescendo che mi ha portato a partecipare alla “Mostra dei 100 Presepi” a Roma, alla “Mostra del presepe” a Città di Castello e a “Natale nel Mondo” a  S.Giovanni Valdarno. Mi dedico alla realizzazione dei presepi ogni giorno dell’anno, aiutato da Paola a curare ogni minimo dettaglio.

 

Professionalità ed esperienza..

“I materiali utilizzati di base sono il sughero e il legno - ci rende edotti lui - anche se ho lavorato su terracotta comprata come anfore e semplici cocci. Generalmente i clienti non dispensano consigli o suggerimenti, lasciando esprimere la mia creatività. È invece frequente chi propone di voler riutilizzare vecchie statuine dimenticate in soffitta e ritrovate per caso”.

La qualità del materiale e il gusto sono i principali discriminanti: “Non me la sento di lavorare se chi mi commissiona un lavoro vuole introdurre elementi di scarsa qualità:  ogni singolo  dettaglio è importante per la riuscita finale del prodotto”.

 

I presepi sono pezzi unici..

“I miei sono tali ed è impossibile replicare esattamente un lavoro, utilizzando materiali naturali come il sughero”. Potete trovare alcuni scatti delle mie creazioni sul nostro sito internet www.presepidimarco.com o sul profilo “Tabaccheria Palmerani” del social network Facebook.    Il sogno, è innegabile, sarebbe quello di dedicarsi completamente alla realizzazione dei presepi, ma la tabaccheria è un punto di riferimento 

importante, un luogo d’incontro, sede di realizzazione delle mie opere. Qui riesco a lavorare contemporaneamente a 2, 3 presepi, osservandoli a poco a poco sorgere”. Come un nuovo, meraviglioso sole.

 

 

Tradizione e cura nei dettagli..

Fedele alla tradizione, non ama il presepe napoletano contemporaneo.

“Non mi piace porre personaggi famosi attuali all’interno delle mie ricostruzioni sceniche. Adoro, invece, coltivare il particolare: i tetti con gli embrici dai colori giusti, o l’acqua che scorre nei torrenti, le finestrelle, i terrazzi, i mezzi delle varie attività produttive”.

Da una passione all’arte: il sogno di molti, per la riuscita di pochi, pochissimi. Lui, anzi loro, visto che i silenzi di Paola valgono più di tante parole, ci sono riusciti. Meglio: seguendo la filosofia e la saggezza del grande Eduardo (gli esami non finiscono mai), ci stanno riuscendo.

Quegli occhi scuri, profondi, ne sono la conferma: sorridono di gioia.